Microsoft comunica il lancio di OneDrive a livello mondiale

OneDrive

Come vi abbiamo già annunciato nel nostro precedente articolo, ormai l’attesa per il lancio di OneDrive è finita e finalmente oggi è stato lanciato un comunicato ufficiale da parte di Microsoft che parla proprio del nuovo servizio di Cloud.

Il comunicato è molto esplicativo e non ha bisogno di commenti, potete leggerlo a seguire in versione integrale:

Microsoft ha annunciato oggi la disponibilità a livello globale di OneDrive, il servizio di archiviazione sul cloud personale e gratuito. Noto in precedenza con il nome di SkyDrive, OneDrive rappresenta un posto unico in cui archiviare foto, video e documenti importanti, per accedervi dai dispositivi utilizzati ogni giorno. Il nuovo OneDrive offre una serie di nuove funzionalità, come la condivisione di video migliorata e nuove app aggiornate per Windows Phone, iOS, Android e Xbox.

Secondo gli intervistati in un recente studio di Harris Poll commissionato da Microsoft*, il 66% degli utenti che hanno familiarità con il cloud ha archiviato contenuti sul proprio dispositivo senza creare copie di backup altrove, mentre il 69% di tali utenti preferirebbe perdere il dispositivo stesso piuttosto che i contenuti in esso memorizzati. Con OneDrive, una scelta del genere non è più necessaria. OneDrive offre 7 GB di spazio di archiviazione gratuito, l’equivalente di oltre 7.000 foto, per proteggere e rendere sempre accessibili con facilità foto, video e documenti.

“Chiunque usi un telefono, un tablet o qualsiasi altro dispositivo vuole avere immediatamente a disposizione tutte le foto e tutti i documenti necessari, senza dover perdere tempo a cercarli”, ha dichiarato Veronica Ortolani, Product Marketing Manager Servizi Online Consumer di Microsoft Italia. “Con OneDrive abbiamo voluto raccogliere questa sfida. Lo stiamo integrando in tutti i più nuovi dispositivi e servizi Microsoft, da Xbox a Windows Phone, da Windows 8.1 a Office, ma vogliamo anche assicurarci che sia disponibile sul Web e tra tutte le piattaforme, inclusi iOS e Android, perché le foto, i video e i file siano sempre sicuri e disponibili”.

Tra le nuove funzionalità che accompagnano la disponibilità di OneDrive sono inclusi il backup automatico della fotocamera per Android, che semplifica più che mai l’accesso da altri dispositivi alle foto memorizzate sul telefono Android, la possibilità di collaborare in tempo reale sui documenti con amici, familiari o colleghi tramite la creazione condivisa con Office Web Apps, la transcodifica video, che consente di archiviare, visualizzare e condividere video altrettanto facilmente delle foto, e molto altro ancora.

OneDrive è gratuito per i clienti fino ai primi 7 GB di spazio di archiviazione, sufficiente per archiviare oltre 7.000 foto, quindi è possibile scegliere di acquistare altro spazio in incrementi di 50, 100 e 200 GB. Gli attuali clienti potranno usare le credenziali di SkyDrive esistenti per accedere ai propri file in OneDrive. Inoltre, gli attuali clienti che segnalano il servizio ad altri amici possono ricevere fino a 5 GB di spazio di archiviazione gratuito (in incrementi di 500 MB) per ogni amico che accetta un invito a utilizzare OneDrive. È anche possibile ricevere 3 GB di spazio di archiviazione gratuito se si utilizza la funzionalità di backup della fotocamera.

Per festeggiare il lancio di OneDrive, Microsoft ha deciso di offrire a 100.000 utenti altri 100 GB di spazio di archiviazione gratuito per un anno. Per ulteriori informazioni è possibile seguire su Twitter @OneDrive.

Per ulteriori informazioni su OneDrive, visitare il sito www.onedrive.com.

Tutte le news che vi avevamo accennato riguardanti lo spazio, le funzionalità social e quant’altro, sono state praticamente confermate. Il servizio sarà integrato per avere sempre il backup dei propri file, delle proprie foto e di tutto quello che ci serve in modo da averli sempre a portata di mano su ogni device che utilizziamo, sia esso desktop o mobile.

Cosa ne pensate, riuscirà OneDrive a portarsi ai livelli dei diretti concorrenti come Drive? Lasciateci il vostro parere nei commenti e continuate a seguirci per ulteriori notizie a riguardo.

leave your comment

*